Luca Maroni celebra il Gran Tiati Gold Vintage 2010 nel suo Annuario

Pubblicato il 07/05/2015

“Fuoriclasse da subito, da quando del tutto opaco cala, e d’assoluto colore riempie il bicchiere”. Con queste parole, Luca Maroni celebra il Gran Tiati Gold Vintage 2010 nell’edizione 2015 dell’Annuario dei migliori vini italiani.

Le uve Nero di Troia, che danno vita alla punta di diamante della gamma produttiva Cantine Teanum, hanno conquistato i sensi e il fine palato di Maroni, al punto tale da definire il nostro Gran Tianti Gold Vintage 2010 “fra i migliori rossi dell’anno in assoluto”.

Eccezionale nei pigmenti e nella percezione olfattiva, dal gusto morbido e dalla balsamica potenza aromatica: grazie a queste doti, il Gran Tiati Gold Vintage 2010 ha ottenuto ben 94 punti di valutazione (consistenza: 32 – equilibrio: 32 – integrità: 30).

Non è tutto. Luca Maroni esprime parole di elogio per i risultati raggiunti da Cantine Teanum anche per gli altri vini in produzione.

Nel suo commento conclusivo afferma che: “[…] l’enologia esecutiva è eccellente, non solo nei rossi ma anche nei bianchi. Vini della pulizia inossidata d’aroma come il Bombino – Fiano Alta Puglia Igt 2013 e la Falanghina Alta Puglia Igt 2013 son campioni di ineccepibile valore. Grande vino, il primo di una lunga serie è il Canticum Bianco 2013 […] splendido il Rosato Puglia Vento 2013 […]. Fra i rossi si segnalano il Nero Di Troia Otre 2012 e il Nero di Troia Alta Puglia Igt 2012 […]. I migliori sono il Gran Tiati 2011, che come un grande Amarone avvolge con la sua pastosa composta di amarena e mentolo, ed il Gran Tiati Gold Vintage 2010, vino di altra categoria […]“.