Concorso Rosati d’Italia: diploma di merito per Favugne e Vento

Pubblicato il 27/11/2015

Ancora un ambito riconoscimento per i vini di Cantine Teanum.

Favugne Rosato 2014 e Vento Nero di Troia – Negramaro 2014 hanno ricevuto il Diploma di merito al 4° Concorso Rosati d’Italia, rispettivamente nella categoria 1 – vini rosati tranquilli DOC-DOP e nella categoria 2 – vini rosati tranquilli IGT-IGP.

Il Concorso è organizzato dalla Regione Puglia – Area Politiche per lo Sviluppo Rurale con l’obiettivo di valorizzare le migliori produzioni nazionali di vini rosati, favorirne la conoscenza e la diffusione e, allo stesso tempo, rafforzare il percorso delle aziende sulla produzione di vini di qualità e sulla loro più adeguata e moderna commercializzazione.

Secondo i dati del Wine and Spirit Trade Association, il vino rosato rappresenta la tipologia enoica che ha registrato i maggiori segni di crescita in Europa.

Il numero delle persone che bevono abitualmente il rosato è infatti cresciuto del 22% negli ultimi tre anni e le prospettive di crescita prevedono un incremento dei consumi, a livello mondiale, del 17,68%

L’Europa, secondo gli studi effettuati,  produce il 75% dei vini rosati; il primato spetta alla Francia con 5.9 milioni di ettolitri seguita dall’Italia che ne produce 4,5 milioni.

Secondo i dati dell’OIV, Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino di Parigi, la presenza dei rosati italiani nei paesi di maggior richiesta, Belgio, Olanda e Gran Bretagna, rappresenta l’8,2% del mercato belga, l’1,4% del mercato olandese e il 4,4% del mercato britannico.